Telefonate dei call center: obbligo di prefisso fisso per riconoscerle

Il Gazzettino

Imagine del articolo

Le telefonate dei call center dovranno mostrare entro Natale il prefisso 0844. L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha individuato il prefisso unico che distinguerà le telefonate di pubblicità, vendita e comunicazione commerciale dalle altre e ha dato due mesi di tempo alle società per adattarsi a quanto diposto dalla legge entrata in vigore a febbraio 2018. Invece per le telefonate a scopo statistico (ad esempio un sondaggio) il numero che chiama dovrà riportare il prefisso 0843. 
In aggiunta, a differenza di quanto accade oggi, il cittadino potrà anche richiamare il numero apparso sul display al quale non ha risposto.

REGISTRO OPPOSIZIONI. «Quella del prefisso per riconoscere le telefonate dei call center non è l’unico strumento di cui dispone il consumatore per evitare le chiamate commerciali indesiderate ma è, sicuramente, il più immediato - spiega l'associazione di consumatori Adico -  Esiste il Registro pubblico delle opposizioni, cioè quell’elenco di numeri in cui inserire quello di casa tua o del tuo telefonino per non essere più disturbato (a meno che non abbia dato il proprio consenso a certe società al momento di firmare con loro un contratto di acquisto)». Nel Registro può essere inserito non solo il proprio numero fisso ma anche quello del cellulare. Inoltre una volta iscritti al registro, tutti i consensi dati in precedenza (sia online che offline) sono cancellati.

Tra le altre novità la legge ha cancellato la regola secondo cui un call center poteva chiamare un utente che aveva dato il consenso a questo tipo di chiamate (spesso a sua insaputa) al momento di acquistare un prodotto o un servizio. Infine, gli operatori dei call center devono indicare all’utente come hanno ottenuto i suoi dati personali (da elenchi pubblici o dall’acquisto di banche dati).

Fonte dell'articolo: Vedi su Il Gazzettino
Alessio Samele 6 novembre 2018

L'Associazione mette a disposizione corsi di formazione on line, erogati da un ente certificatore esterno, in grado di rilasciare un attestato ad ogni singolo partecipante.

I corsi sono creati per le specifiche esigenze degli operatori di call center, hanno una durata di 45 minuti circa e prevedono l’accesso finale ad un test per il rilascio di un attestato individuale.

NEWS RECENTI

15 novembre 2018

Chiamate pubblicitarie: ecco gli strumenti per difendersi

In studio: Lelio Borgherese (VicePres. Assocontact) e Luigi Gabriele (ADICONSUM NAZIONALE). ...

15 novembre 2018

Sfida Gdpr per i call center: ecco il nuovo Codice etico

Realizzato da Assocontact e Oic, il documento accende i riflettori sulle azioni da mettere a punto per adeguarsi alle nuove norme Ue sulla privacy. Sarzana: “Regole a tutela di lavoratori e consumatori” ...

14 novembre 2018

Telemarketing e bonus casa. Il presidente Sarzana ospite di Radio 24

Il presidente Paolo Sarzana, ospite di Due di Denari, Radio 24  ...