Manovra, Assocontact: “Soddisfazione per accoglimento emendamento su call center”

Imagine del articolo

“Esprimiamo soddisfazione e apprezzamento per la decisione della Commissione Bilancio della Camera di cancellare la norma che avrebbe escluso i call center interni alle imprese dagli obblighi non solo di iscrizione al Registro degli operatori di comunicazione, ma anche di dichiarare a inizio telefonata l’ubicazione geografica dell’operatore”, dichiara Paolo Sarzana, presidente di Assocontact, l’Associazione che rappresenta le società che gestiscono servizi di Contact Center.

Oggi, durante l’esame della legge di Bilancio in commissione alla Camera, è stato approvato l’emendamento soppressivo della norma modificativa del 24bis sulle attività di Call center,  introdotta durante il precedente passaggio in Senato. La proposta ha ricevuto un appoggio politico bipartisan, oltre al parere favorevole di Relatore e Governo, che hanno appunto condotto alla sua approvazione.

“Assocontact continuerà a collaborare con le associazioni dei consumatori, gli operatori e i committenti nelle sedi istituzionali per risolvere il problema delle chiamate moleste e il contrasto alle delocalizzazioni nel pieno interesse dei lavoratori del settore”, aggiunge Sarzana.

Ufficio Stampa

Alessio Samele

+39 320 8450132

a.samele@retionline.it

Alessio Samele 15 dicembre 2017

L'Associazione mette a disposizione corsi di formazione on line, erogati da un ente certificatore esterno, in grado di rilasciare un attestato ad ogni singolo partecipante.

I corsi sono creati per le specifiche esigenze degli operatori di call center, hanno una durata di 45 minuti circa e prevedono l’accesso finale ad un test per il rilascio di un attestato individuale.

NEWS RECENTI

27 giugno 2018

Decreto dignità, stretta sulle delocalizzazioni. Assocontact: “Norme di difficile execution”

Nella bozza al vaglio del ministero del Lavoro multe salate per chi sposta le attività all’estero nei 10 anni successivi alla fruizione di benefici pubblici e obbligo di restituzione. Il presidente dell’associazione delle aziende di contact center: “Così non si argina...

22 giugno 2018

«Le istituzioni si attivino a difesa dei call center»

Allarme lanciato dalla Cisl: crescono i rischi di delocalizzazione e precariato Lolli (Regione): lavoriamo per promuovere l’insediamento di committenti    ...

21 giugno 2018

Call Center, la difesa del posto di lavoro

Giovedì 21 a L’Aquila si parlerà del mondo dei call center un settore produttivo che rappresenta una risorsa per L’Abruzzo.  ...