CALL CENTER, ASSOCONTACT: “GARA CONSIP, IMPORTANTE APPLICARE LE REGOLE SUL COSTO DEL LAVORO MINIMO”

Imagine del articolo

Assocontact, l’Associazione che rappresenta le imprese che gestiscono servizi di Call Center, auspica che il bando di gara sui contact center indetto dalla Consip sia l’occasione per applicare finalmente le regole che definiscono il costo di lavoro minimo sotto il quale non può essere assegnata l’attività, così come previsto dal Decreto Direttoriale del 123/2017 del Ministero del Lavoro.

“L’occasione è importante per imprimere insieme una nuova linea che riporti dignità ad un settore troppo spesso ostacolato e soggetto in passato a gare al massimo ribasso che hanno contribuito a penalizzare il lavoro di migliaia di dipendenti del settore, costituito per la maggior parte da giovani”, dichiara Paolo Sarzana, presidente di Assocontact.

Ufficio Stampa

Alessio Samele

a.samele@retionline.it

3208450132

Alessio Samele 14 marzo 2018

L'Associazione mette a disposizione corsi di formazione on line, erogati da un ente certificatore esterno, in grado di rilasciare un attestato ad ogni singolo partecipante.

I corsi sono creati per le specifiche esigenze degli operatori di call center, hanno una durata di 45 minuti circa e prevedono l’accesso finale ad un test per il rilascio di un attestato individuale.

NEWS RECENTI

11 febbraio 2019

Paolo Sarzana (Assocontact) ospite a Mi Manda Rai Tre

6 febbraio 2019

Telemarketing, così cambierà nel 2019 con le nuove regole

Anni di telefonate moleste e azioni borderline hanno portato alla demonizzazione del telemarketing. Tre nuovi provvedimenti potrebbero però consentire una svolta a vantaggio di tutti (aziende, call center e consumatori) e farlo diventare veicolo per l’acquisizione di nuovi clienti nel r...

21 gennaio 2019

Call center, Assocontact: “Serve impegno di tutti i committenti”

La “ricetta” dell’associazione contro la crisi del settore: “Coinvolgere le aziende Telco, Media e Banking”. E sul decreto Dignità: “Provvedimento con giuste finalità ma che non riesce a garantire la tutela occupazionale“ ...